rimozione tatuaggi - Policologna srl poliambulatorio medico privato

info@policologna.it
Tel. 0442 411 115
Lawyer
Vai ai contenuti
Rimozione tatuaggi



RIMOZIONE TATUAGGI

La diffusione della pratica del tatuaggio ha portato inevitabilmente anche ad un fortissimo aumento della richiesta di eliminare, totalmente o in parte, molti di essi.
Grazie all’impiego del laser la rimozione di tatuaggi è sempre più frequente e può essere raggiunta con un grado di soddisfazione quasi sempre eccellente. A seconda delle dimensioni, del colore del tattoo oltre che della profondità a cui è stato iniettato il pigmento, si potrà raggiungere una pulizia totale o parziale, la quale comunque permette in alterativa la correzione del tatuaggio stesso da parte dei professionisti dedicati.
Il laser è senza dubbio la modalità di rimozione dei tatuaggi più utilizzata. Tuttavia è importante distinguere il tipo di apparecchio che viene utilizzato: i laser di vecchia generazione non sempre riuscivano a cancellare il tatuaggio e in certi casi provocavano ustioni e cicatrici che restavano indelebili. I nuovi strumenti, invece, permettono di ottenere un risultato soddisfacente.
I laser q-switchati (laser Q-S) producono un impulso laser di brevissima durata che distrugge le cellule dentro le quali si sono accumulati i granuli di pigmento. Questa procedura frammenta il colore in pezzi piccolissimi che verranno poi smaltiti nei liquidi corporei o cellule migranti nelle settimane successive.
Come funzionano le sedute per rimuovere i tatuaggi con il laser? L’operatore si concentrerà solo sulle zone da trattare con il laser. Tenete conto che si sente un leggero dolore e per questo generalmente viene utilizzato del ghiaccio e viene applicata una crema anestetica..

QUANTO DURA UN TRATTAMENTO?

La singola seduta può avere durate variabili da 5 a 30 minuti a seconda dell'ampiezza del tatuaggio bersaglio e del numero di colori.
Per ottenere poi la completa cancellazione del tatuaggio occorrono alcune sedute, generalmente distanziate da 4-6 settimane tra loro.
Un trattamento più frequente aumenta il rischio di effetti indesiderati e non è funzionale ad una migliore riuscita.
Il numero di sedute dipende da alcuni criteri:
  1. Tipo di pelle
  2. Colori del tatuaggio
  3. Posizione
  4. Quantità di inchiostro
  5. Stratificazione
  6. Presenza di cicatrici
Il risultato è un tatuaggio che “sbiadisce” col passare dei mesi. Compariranno aree chiare via via più ampie seduta dopo seduta, fino all'ottenimento del risultato desiderato.
È bene precisare che, comunque, il tempo necessario al raggiungimento del risultato pieno varia a seconda dei soggetti: il tipo di pelle, la posizione, il colore, la qualità dell’inchiostro, la stratificazione della pelle sono tutte variabili che vano analizzate caso per caso.

COSA SI DEVE FARE DOPO IL TRATTAMENTO?

Spesso si osserva uno scolorimento tendente al bianco di tutta la zona interessata dal laser. Molto comuni anche eritemi e arrossamenti localizzati che però svaniscono in 24 ore circa. Successivamente si forma una piccola crosta su tutto il tatuaggio, che guarisce anch’essa completamente nel giro di un paio di settimane. Potrebbe sopraggiungere qualche lieve gonfiore e arrossamento della pelle che circonda il tatuaggio; anche questa reazione è normale e si risolve in qualche ora. La maggior parte dei tatuaggi trattati con laser, genera prurito che perdura per alcuni giorni, con la sensazione di pelle secca e squamosa. In questi casi è utile impiegare una crema idratante sulla parte interessata.











Richiedi informazioni senza impegno


Policologna srl
Via Guglielmo Marconi 4
37044 Cologna Veneta (VR)
CF. & P.IVA 04158050239
Tel. 0442 411 115
Cell. 349 24 74 912





Torna ai contenuti